expo-milano-2015

Notizie dal 2015
Tecnologia: blackout whatsapp
Tecnologia

Il mondo della tecnologia si interroga sul blackout di Whatsapp

Una delle notizie che stanno tenendo banco tra gli appassionati di tecnologia è senza dubbio quella relativa al blackout di alcune ore che nei giorni scorsi ha interessato WhatsApp.

La famosissima e assai utilizzata app di messaggistica ha infatti avuto dei problemi non meglio identificati che ne hanno compromesso il funzionamento dalle ore 23:00 del 3 maggio fino alle primissime ore del giorno successivo. Il ripristino graduale del servizio è avvenuto infatti a partire dalle 2:00 del mattino, ora italiana, del 4 maggio.

Il blackout di Whatsapp non ha interessato solo l’Italia

Che la tecnologia sia ambito avanzatissimo e d’avanguardia, ma anche molto delicato, non lo si scopre certo oggi, ma quanto accaduto a Whatsapp rafforza senza dubbio tale consapevolezza.

L’app di messaggistica istantanea ha avuto problemi in tutto il mondo tra la sera del 3 maggio e le prime ore del mattino del giorno successivo. Per quanto riguarda l’Italia, verso metà serata si sono registrati alcuni problemi di accesso, da qualsiasi tipo di dispositivo, mentre dalle 23:00 il blackout è stato totale, con impossibilità per chiunque di fare qualsiasi cosa con l’app che ormai ha sostituito in tutto e per tutto gli sms. Ovviamente gli utenti italiani hanno avuto la stessa reazione di quelli che vivono in altre parti del mondo, ovvero si sono riversati sui social per capire cosa stesse succedendo.

Il blackout di Whatsapp ha infatti riguardato tutto il mondo e quindi si è trattato di un problema di natura generale.

Le scuse di Mark Zuckerberg

Ovviamente Mark Zuckerberg ha fatto subito sentire la propria voce attraverso Facebook e in un post pubblico ha chiesto scusa per il blackout che ha interessato Whatsapp, garantendo che gli esperti del team che si occupa della app erano già al lavoro per risolvere il problema e garantire il ripristino di una delle app più utilizzate al mondo, non solo da chi con la tecnologia ci lavora, ma da qualsiasi persona.

Tuttavia il fondatore di Facebook non ha dato spiegazioni relativamente al perchè di questo blackout di Whatsapp, su cui sia chi segue le vicende del mondo della tecnologia, sia i semplici utenti, si sono fatti diverse domande.

Cosa potrebbe esserci dietro il blackout di Whatsapp?

Ovviamente si sono subito cominciate a fare illazioni ed ipotesi sul perché del blackout di Whatsapp. Mentre gli esperti di tecnologia hanno ipotizzato un semplice problema di natura tecnica, magari legato a qualche aggiornamento che i tecnici stavano provando, molti utenti hanno avanzato l’ipotesi che potesse essere in corso un attacco hacker volto a colpire il fondatore di Facebook.

Questa ipotesi tuttavia non è suffragata da elementi oggettivi e quindi risulta decisamente poco credibile.

Una sola certezza: non è il primo blackout per Whatsapp

Quello di cui tutti, dagli esperti tecnologia ai semplici utenti, possono essere certi è il fatto che questo non è il primo blackout con cui Whatsapp deve fare i conti. Nel 2014 e nel 2016 vi sono infatti stati episodi analoghi, che così come in questa occasione hanno generato ironia tra gli utenti e permesso alle app simili a Whatsapp di godere di un picco di utilizzatori, vista l’impossibilità di usare Whatsapp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *